domenica 5 luglio 2009

Ode al cazzo



Ti ho sempre coccolato,
areato,
massaggiato,
non puoi dire che non ti ho
considerato.
Non ho mai preteso niente,
da te,
non puoi rinfacciarmelo;
ma cazzo!
(scusa, sai che non mi riferisco a te)
Per una volta,
ogni morte di papa
(scusi santità)
Che ce la danno
Tu mi devi fare il danno!
È inutile che adesso premi,
adesso non servi più,
ma nonostante tutto t’amo
t’amo e mi consolo,
(non come pensi tu)
Pensando quanto hai dato,
e son sicuro darai,
alle tue colleghe,
siano esse,
a seconda dei casi,
e delle posizioni;
umide,
dentate,
strette,
sode.
Ma cazzo!
(scusa, sai che non è riferito a te)
Se mi rifai il depresso,
giuro non ci son scuse,
la mutanda la cambio,
al cambiare di stagione.


Pensi che il mio pusher sia ben fornito? Clicca su OK!

MBM articoli della settimana: www.movimentoparaculo.org.

0 Comments:

Post a Comment



pag

Licenza

Creative Commons License
Movimento Paraculo by Giovanni Pili is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at movimentoparaculo.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://movimentoparaculo.blogspot.com/
 

blogger templates | Make Money Online