giovedì 28 maggio 2009

I sogni e l'origine del pensiero - Int. incubi # 15




Con questo post si conclude la serie. Per la prossima settimana preparerò una presentazione in google doc con un bignami di psicoanalisi con i principali modelli che possono essere molto utili per l'interpretazione dei sogni; non tanto per la tecnica interpretativa, quanto per avere disposizione un'infarinatura utile a capire ed intuire il contenuto latente dei sogni con più facilità.

Se Melanie Klein parla dei sogni come un'organizzazione di oggetti interni il suo allievo Wilfred Bion (in foto) presenta tre modelli organizzativi validi tanto nella vita sociale, quanto nei sogni. Inoltre alla domanda che può venirci in mente leggendo la Klein: come fa un bambino a realizzare in se il seno prima di vederlo? Bion da una risposta esaustiva parlando di come il pensiero si forma, arrivando a dimostrare scientificamente quello che i maestri Zen sapevano già da millenni.
Partiamo dai tre modelli organizzativi che Bion chiama ADB (assunti di base) della sua teoria. In sostanza fin dalla nascita, attraverso il rapporto con la madre esiste una "gruppalità innata" dell'individuo. Stando agli ultimi studi di Freud l'uomo, animale sociale, concentra l'amore come amalgama del gruppo e scarica l'odio all'esterno "gettandolo" verso "l'altro da Sè". Con questo Freud spiega l'educazione sociale, le ideologie, le guerre, ecc. Winnicot parla di un "falso Sé" formatosi prima per mezzo della madre che da significato ai gesti spontanei del bambino, poi alla società. Sta di fatto che, in ogni gruppo deve emergere un leader che catalizza l'amore (le pulsioni sessuali) e del momento, ecc. Il leader non è sempre uguale e si forma in ragione del gruppo e della crisi sentita dal gruppo in un dato momento.

Abbiamo quindi, secondo Bion, tre organizzazioni con relativi leader:

ADB Lotta e fuga.
ADB Dipendenza.
ADB Accoppiamento.

Nel primo il gruppo sente una minaccia e attende un leader che lo protegga. Nel secondo il gruppo si attende un "messia" che trovi soluzioni alla crisi del momento. Nell'ultimo il gruppo lascia che emerga una elité di "esperti" che rimetta equilibrio nel gruppo.
Prendiamo il gruppo e chiamiamolo "mondo interiore" nel senso kleiniano del termine e abbiamo le principali dinamiche dei nostri sogni, o meglio, del loro contenuto latente. Il leader siamo sempre noi. Se chiamiamo il gruppo "patria", il leader del primo ADB è Bush o Pinochet, mentre nel secondo abbiamo la religione e nel terzo lo stato (democratico, aristocratico, socialista, ecc).

Passiamo adesso all'origine del pensiero e verificate voi stessi le numerose analogie con la meditazione Zen, in questo sito trovate maggiori informazioni. Quelle che Freud chiama pulsioni, Bion li chiama "elementi beta": il pensiero puro, privo di sensi e concetti. I beta incontrano gli elementi alfa: i cinque sensi che fondono con i beta dando origine al "proto pensiero" (non tutti i beta fondono con gli alfa, mentre tutti gli alfa finiscono a fondersi nei beta). Quelli che la Klein definisce oggetti innati, che si formano simultaneamente alla pulsione sarebbero quindi delle "preconcezioni" (alfa + beta). "Negli elementi alfa" dice Bion "comprendiamo le immagini visive, gli schemi uditivi, e quelli olfattivi, tutto il materiale utilizzabile dai pensieri onirici, [...]".
Quando beta e alfa si fondono si forma una "preconcezione" che, nel caso del bambino affamato preannunciano il seno. Quando il bambino vede il seno e soddisfa la fame il pensiero passa allo stadio di "concezione", in quanto il seno reale corrisponde alla preconcezione della soddisfazione della fame. Se la preconcezione durante la fame è l'oggetto cattivo kleiniano, con la concezione si forma l'oggetto buono che soddisfa la pulsione.
Con l'immagazzinamento progressivo di concezioni e di relazioni oggettuali il pensiero diviene "concetto" ed i concetti organizzati in schemi e relazioni ci permettono di sviluppare quella dinamica che porterà allo sviluppo delle tre istanze psichiche e che permette secondo Hartman all'Io di nutrirsi delle pulsioni (o elementi alfa-beta, NdA) per avere la forza di cercare gli stimoli e le motivazioni esterne.
Dall'Origine, costituito dagli elementi beta alla conoscenza, che imbriglia la nostra "verità interiore" il pensiero è come una bolla d'aria che parte dal fondo fino ad emergere nella superficie del mare. La vita di gruppo e le esperienze di vita danno senso agli elementi beta "bonificandoli". Una qualsiasi carenza di questo tipo lascia quantità anomale di elementi beta privi di significato, producendo ansia, psicosi, incubi, ecc. Ci sarebbe da scrivere ancora, pagine su pagine, ma per questa volta vi risparmio, tanto per quanto riguarda i sogni -e i vostri marroni- può essere abbastanza.

Pensi che il mio pusher sia ben fornito? Clicca su OK!

MBM articoli della settimana: www.movimentoparaculo.org.

7 Comments:

  1. progvolution said...
    assolutamente abbastanza, brindiamo alla fine della serie e non fare come David Lynch con Twin peaks, i capolavori non si replicano...
    Sussurri obliqui
    Pupottina said...
    buona serata
    sytry82 said...
    progvolution - ...
    -.-

    Beh ... in questo periodo le trilogie vanno di moda ...

    Pupottina - ciao bella ^__^
    Samy California said...
    Giò ma prendi qualcuno con la forca e li obbligi a leggere? Con me nn l'hai mai fatto... ma lo sai cn quanto interesse ho letto questa serie di post... e sai ke leggerei volentieri tutto il resto ke ci sarebbe da scrivere!!! Anyway... non ho capito bene la cosa ke provoca l'ansia... cos'è ke manca nei soggetti ansiosi?:nono1
    sytry82 said...
    Samy - l'ansia, come l'angoscia è l'ultima di una catena di eventi mentali che partono da un insieme di pensieri "non pensati" (un effetto domino)... da un insieme di preconcezioni che non hanno avuto un corrispettivo nella realtà. I cosiddetti elementi beta non bonificati.
    Samy California said...
    azz!!!io pensavo ke l'ansia fosse una conseguenza del 'pensare troppo':sbong
    sytry82 said...
    Samy - no ... è il pensare troppo che può essere conseguenza dell'ansia.

Post a Comment



pag

Licenza

Creative Commons License
Movimento Paraculo by Giovanni Pili is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at movimentoparaculo.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://movimentoparaculo.blogspot.com/
 

blogger templates | Make Money Online