giovedì 20 dicembre 2007

Manifesto del Movimento Paraculo


MESSAGGIO


Preambolo

Questo è quello che dice wikipedia riguardo il “paraculo”:

A Roma per descrivere i furbi si usa un’espressione assai azzeccata, anche se un po’ forte: paraculi.

Questo termine, solo apparentemente dispregiativo, descrive benissimo
l’ambiguità che c’è intorno a questa condizione umana (appunto la furbizia, o paraculaggine). Paraculo infatti parrebbe derivare da "pararsi il culo", altra pittoresca espressione capitolina che significa proteggersi, mettersi al sicuro (mettendo in salvo il bene più prezioso - curiosamente di tutti quanti proprio il culo). Quindi il paraculo è contemporaneamente colui che si protegge ("Pe’ sicurezza me so’ parato er culo") e colui che cerca di saltare la fila ("Ao,
anvedi ’sto paraculo"). L’espressione "Quello è propio un paraculo" è
insieme positiva e negativa: spesso lo si è detto di politici che poi si votavano proprio per questa ragione. Se ci pensate bene (comunque la pensiate) silvio berlusconi è stato eletto proprio in virtù della sua furbizia. Chi l’ha votato pensa che sarà furbo anche per gli italiani; chi invece è contro pensa che continuerà a fare quello che ha sempre fatto: essere furbo per il suo proprio tornaconto.



In definitiva esistono due tipi principali di paraculi; i Sith e i Jedi ... i primi hanno scelto il lato oscuro della forza ... curiosamente, George Lucas non parla mai del lato luminoso della forza ... POTERE AL DUBBIO! ... il lato luminoso, è un posto ben protetto dentro ognuno di noi, ed è quel bambino che è stato, ma non sarà più, prigioniero della civiltà.


Il paraculismo è un movimento nato nel web, un movimento culturale e artistico che fa dei blogger l'avanguardia. Tutti i mezzi di comunicazione attuali sono, nel bene e nel male in mano al lato oscuro. Penso che sia chiaro a tutti ora, cosa si intende per lato oscuro. Se non lo capite, desistete dal continuare la lettura ... paraculi non si nasce ... ma non ci si diventa nemmeno ... è uno stato della nostra maturità comportamentale, un tratto, un modo di essere che prescinde dalle religioni o dalle ideologie. Il suffisso “ismo” per noi, effettivamente, è solo una presa per il culo appunto.


Il manifesto del Movimento:


  1. La pazzia non è una malattia, ma il rigetto della civiltà, questa gabbia che ci fa nascere e morire nell'innaturale.

  2. Il disprezzo del passato, la società del consumo, il precariato, ecc ... ci tolgono in definitiva la fiducia nel futuro e ci annichilissimo, svuotandoci dei nostri valori, annichilendoci tutti nelle finte emozioni dei reality.

  3. Ci hanno fatto credere che se si appare in TV o nei giornali nazionali ESISTIAMO se invece abbiamo qualche lettore che ci segue nei nostri blog, NON ESISTIAMO. Ma l'arte muore quando viene esposta nei luoghi dove ha un prezzo, ma non un valore!

  4. I mezzi e la retorica del lato oscuro, che si chiamino “illuminati, americani, banchieri, ecc..” possono esse imparati e usati per difenderci da essi, dalle sbarre della civiltà. Se io imparo il Karatè non sono un violento, ma imparo a difendermi dalla violenza, cosi Paraculo non significa “fregare il prossimo” ma imparare a non essere “preso per il culo” ... da li il termine “para-culo” ... me lo metto al riparo, non lo avranno mai!

  5. Noi dobbiamo fare della pazzia, non un limite, ma il piede di porco che aprirà le sbarre della civiltà per farci conoscere cosa c'è fuori.

  6. La certezza è una costruzione falsa della civiltà, fatta per tenerci sedati, per farci marciare allineati ai dogmi e alle catene mediatiche. POTERE AL DUBBIO! Chi dubita è certamente più vicino alla verità, poiché se posso avere più scelta tra più bivi, nel cammino della conoscenza, sarò certamente più avvantaggiato di chi viaggia con i para occhi attravaerso bivi prestabiliti.

  7. La morale dev'essere una cosa che parte da noi, non dal sentito dire o dalle convenzioni sociali, molto meglio l'etica. L'etica non vieta, l'etica stabilisce il “come”. Dunque i nostri bivi nella vita non dovranno essere “posso, non posso” ma “come lo faccio”. Se ci apriamo al come, cresciamo; se ci chiudiamo alla dicotomia del “buono-cattivo” ... siamo solo pecore al servizio dei pastori globali.


POTERE AL DUBBIO!





 


0 Comments:

Post a Comment



pag

Licenza

Creative Commons License
Movimento Paraculo by Giovanni Pili is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at movimentoparaculo.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://movimentoparaculo.blogspot.com/
 

blogger templates | Make Money Online