mercoledì 20 maggio 2009

Occhio al nano



Nella vicenda Berlusconi/Mils siamo ormai agli sgoccioli. Ma stiamo attenti a gioire troppo infretta ... gli argomenti del nano sono ancora molto solidi.

Secondo Berlusconi quella della corruzione a Mils è un'altra menzogna della sinistra e delle toghe rosse redivive. Allo stesso modo -sono parole sue- delle menzogne sulle veline ...

... e sulla loro candidatura ... come dimostra questo giornale bolscevico:


Uhm ... allora ... ricapitolando: Quella della corruzione a Mils è una bufala ... allo stesso modo delle veline e della loro candidatura alle europee. Ehy. Lo ha detto Silvio! Basta parlare dei reati di Berlusconi ... i sondaggi indicano che le idee degli italiani non cambiano lo stesso. E' un vero peccato che i giudici abbiano la mania di non leggerli.

Post

Pensi che il mio pusher sia ben fornito? Clicca su OK!

MBM articoli della settimana: www.movimentoparaculo.org.

20 Comments:

  1. frufrupina said...
    Ciao dlcissimo,allergico ale rose?managia...dolce serata.
    sytry82 said...
    frufrupina - è il polline che mi frega.
    Guernica said...
    Eh si!Guarda siamo talmente afflitti dall'invidia verso la sua persona ed il suo modo di essere che necessitiamo di infangarlo in qualche modo!!!

    MA CI FACCIA IL PIACERE! Come diceva un grande personaggio.

    Ma mi domando...quando se li leva la gente i prosciutti dagli occhi e ricomincia a fare lavorare i neuroni???

    E va bene i mafiosi e camorristi...e va bene gli imprenditori ed i ricchi che lo spalleggiano.
    Ma gli altri?
    sytry82 said...
    Guernica - Quando finisce la crisi ... le crisi economiche, le guerre, oggi gli immigrati, ecc ... sono la zona franca della democrazia ... il prosciutto negli occhi degli elettori.
    Andrew said...
    ahahahah
    Nicole said...
    Odio i muri d gomma dove rimbalza tutto. Odio chi fa finta di non capire, più di chi dice bugie.
    sytry82 said...
    Nicole - L'omissione è la cosa più subdola ... non si hanno nemmeno le palle di di mentire. Ed è uno dei motivi per cui la nostra stampa è precaria.
    Radioceano said...
    Hey.....amico mio.
    Credo davvero di avere dimenticato che tu credi nell'idea di un centro sociale e che credi realmente in una Anarchia (come penso di avere percepito). Correggimi se sbaglio. Però il mio non era andare contro l'ideologia, non era quello di schierarsi dalla parte di nessuno. Io sono al centro e credo di starci bene. Noi, dovremo creare un mondo a portata di click... Alla portata degli uomini, ma i sistemi totalitari non sono così. Non possiamo davvero dire qual'è quello buono o meno buono, poichè è totalitario. Sia a destra e sia a sinistra (se c'è ne una) hanno davvero dimenticato la storia che ci ha preceduto. Historia magistra vitae. Invece di ripensare a come uscire da questa mediocrità politica costuita da strozzini, usurai, professori, inculturati, operai, no global, omosessuali, avvocati, notai, verdurieri, pedofili, trans...ecc..., perdiamo il nostro tempo dietro a quelle "cose" che non ci costruiranno mai un posto sicuro e un'identità. I black block per me sono alla pari del nostro presidente del consiglio, ma perchè dare sempre spazio a lui? Perchè dare respiro alle sue porcate? E tu potresti dirmi perchè dare respiro ai miei sproloqui? Perchè perdere tempo dietro a queste cose, per poi giudicare sempre da un punto di vista soggettivale la cosa? ...Ebbene c'è una risposta, quella che sono in grado di provare a darmi da solo. La mia domanda è semplice e vuole una risposta semplice. Il G8 Universitario di Torino in che cosa è stato così scabroso da non potersi nemmeno tenere? Quali sono i motivi reali, concreti (non pregiudizi ideologici) che hanno mosso questi ragazzi a dare degli infami a quelle persone che si occupano di fare cultura in un paese fatto da veltroniani, prodiani, franceschiniani, berlusconiani, travagliani, vauristi, santoni, di pietristi, girotondini in cui non regna più l'idea di cultura ma prevale il proprio essere e non il bene dei cittadini, in cui è impregnato un'idea di relativismo e non di "dogmi" - passami il termini - perchè tutto questo?
    sytry82 said...
    Radioceano - divido questo commento in tre: la parte sui mediocri, quella sull'ideologia ed infine il xkè della contestazione al G8.

    Partiamo dal G8 ... anche questo universitario ... la risposta è "neoliberismo" altra ideologia che si nutre di crisi controllate, ieri erano i golpe di pinochet, oggi è il neo reaganismo o il tatcherismo di sinistra di Bleir e Brown. In pratica la povertà, la presenza di una massa di degenti terrorizzati e precari non è un problema per i leader del mondo ... ma un mezzo, un mezzo per poter giustificare un "capitalismo senza regole" (gli ideologi del neoliberismo da Smith a Friedman lo definiscono cosi) un capitalismo che è la tragedia di tanti esseri umani nel mondo.

    L'ideologia - le ragioni del mio pensiero anarchico, è proprio il disprezzo dell'ideologia, in quanto l'anarchia mira proprio a questo, a sciogliere le catene della civiltà
    L'epica poi si è persa ... non esiste più questa parola "epica" ... se fai una ricerca sull'epica scoprirai che è quella che oggi viene chiamata terrorismo, ma ieri veniva chiamata rivoluzione.

    I mediocri: tu scrivi "Historia magistra vitae. Invece di ripensare a come uscire da questa mediocrità politica costuita da strozzini, usurai, professori, inculturati, operai, no global, omosessuali, avvocati, notai, verdurieri, pedofili, trans...ecc...," perchè mettere professori, omosessuali e operai nello stesso calderone dei pedofili e degli usurai? La mediocrità prescinde dallo stato sociale, culturale o religioso.
    Gambero said...
    "La prossima volta che il medico mi romperà gli zebedei con il colesterolo, i trigliceridi, i bucatini all’ amatriciana, la trippa e gli zamponi, gli risponderò che lui ha perso il contatto con me e che il 100% di me la pensa come me."V. Zucconi.
    Lario3 said...
    Ah-ah-ah... :-D

    Grazie per il commento, CIAO!!!
    sytry82 said...
    Gambero - E' un medico bolscevico!
    Bruno said...
    in quanto "uomo" piu' potente della nazione sicuramente, anche questa volta, girera' la frittata e ne uscirà pulito ma mi auguro soltanto che la gente si tolga le fettacce di salame dagli occhi e i tappi dalle orecchie....lo spero vivamente ma non ho piu' speranze.
    sytry82 said...
    Bruno - Francamente nemmeno io ... ansi se c'è un modo per togliersi la cittadinanza italiana ne approfitto subito.
    Radioceano said...
    Io non credo più nemmeno nel neoliberismo. Ogni gesto dietro a una sua ideologia. Ormai tutti sappiamo benissimo che ideologia abbiamo. Si spera che non sia quella di un partito o di un altro, ma nessuno più avrà dei nomi tanto elevati che la storia i nostri figli se la ricorderanno. Abbiamo tutte pezze da piedi. Per questo ho messo i lavori umili professori, omosessuali e operai nello stesso calderone dei pedofili e degli usurai, perchè la politica non dovrebbe essere costruita in questo modo. Non è giusto fare una politica a prescindere dallo status. Altrimenti anche Letizia Noemi potrebbe farmi da Ministro del Consiglio per quanto mi riguarda. E' questa una dura verità e l'uomo deve farne i conti. Un laureato può essere allo stesso modo coglione (oggi il mondo è pieno, infatti), ma è altrettanto pieno di coglioni senza laurea. Allora proprio perchè la storia è maestra di vita, bisognerebbe rinascire, rialzarsi da questa mediocrità. Sai, stamattina mi è capitato tra le mani un volantino di questi personaggi che sono andati a manifestare contro il G8...e sai cosa c'era scritto? Dobbiamo unirci noi del proletariato per combattere la nobiltà e la borghesia.
    A qualcuno di questi personaggi bisognerebbe dire che la borghesia (ceto mediio) non esiste più. Che cosa hanno imparato questi illustrissimi personaggi se non l'arte degli estintori e delle pietre? Io non mi stupisco del mondo politico di analfabeti che abbiamo se chi ci deve governare è costuito da gente che a proprio modo si fa i cazzi suoi. Più che discriminazione di status, qui bisognerebbe mettersi a fare una lezione di Storia e Filosofia, mancano molte basi. Anche il tanto amato illuminismo è stato abbattuto e con lui l'idea di una rivoluzione. Potrò credere solo in un altro Risorgimento, ma ciò non avverrà poichè queste persone non hanno le palle e il popolo è pieno di pregiudizi. In Italia è così.
    sytry82 said...
    Radioceano - Un nuovo risorgimento ce lo possiamo scordare. Per tanti motivi, noi siamo stati viziati dagli invasori che si sono succeduti a governarci al posto nostro. La chiave del tuo discorso insomma è la meritocrazia e l'ignoranza dei più. Occhio agli slogan xrò. Magari quel ragazzo che hai incontrato la storia la sapeva bene, ma sapeva anche che presa avevano i suoi slogan nei suoi coetanei indecisi. Mi ricordo un bel film di Sergio Leone: "giù la testa" dove Steiger fece un magnifico monologo sulla rivoluzione. Non so se hai presente. Steiger dice: "la rivoluzione la fanno quelli che leggono i libri che poi vanno a dire alla povera gente cosa devono fare, e mangiano e parlano, e poi ... non cambia niente!"
    Radioceano said...
    Tu sai che io ho girato il mondo perchè qualche volta credo di avertelo raccontato. Sai qual è la cosa che mi fa incazzare più di tutte? E' vedere la gente nell'ignoranza. Il foglietto se non è spiegato, viene letto con occhi che ignorano e idee senza classi per avere un pensiero ben costruito. Ci si affida alla voce dei più, di quelli che, le fiabe alla moda di Esopo, le raccontano meglio. Questo è il problema più grosso. Anche la frase che hai detto tu può essere fuori dal contesto. Non è che chi non legge i libri faccia una rivoluzione poi così profonda. Ricordati che i nostri grandi esempi di italiani nel mondo leggevano e anche tanto. Mazzini, Cavour, Cattaneo, Garibaldi, d'Azeglio, Gioberti....e potrei andare avanti ancora per ore. Non c'è rivoluzione senza cultura e cultura senza rivoluzione.
    sytry82 said...
    Radioceano - certamente ... per dominare una massa di nichilisti ci vuole la cultura ...
    sommobuta said...
    Per Nano intendi Wolverine, vero? XD
    sytry82 said...
    sommobuta - tipo ...

Post a Comment



pag

Licenza

Creative Commons License
Movimento Paraculo by Giovanni Pili is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at movimentoparaculo.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://movimentoparaculo.blogspot.com/
 

blogger templates | Make Money Online